Zanzibar è un meraviglioso paradiso tropicale in cui il  fenomeno delle maree è parte del fascino di questa splendida isola, dove potrai goderti il sole sulle spiagge più belle.

Adoro il mare e sono partita con l’idea di voler assistere alla meraviglia del fenomeno delle maree, che per me sono il ritmo naturale della vita, una magia che si ripete all’infinito.

Le spiagge più belle di Zanzibar Jambiani Different Details

Maree a Zanzibar

Zanzibar è soggetta al fenomeno naturale delle maree e in molte spiagge potresti ritrovarti a dover aspettare a lungo prima di farti un bel bagno nelle acque cristalline che circondano l’isola.
Regolate dalle fasi lunari, le maree sono il naturale movimento del mare che sale e si ritira a seconda del giorno e dell’ora.

Un fenomeno affascinante che potrebbe risultare scomodo se si immagina la vacanza sdraiati al sole e a fare grandi nuotate.
Ogni 6 ore il mare si ritira, l’acqua arriva al massimo alla caviglia e rimane così per diverse ore.

Maree Zanzibar Spiagge Tanzania Africa Different Details

Durante questa fase si possono fare lunghe passeggiate verso la barriera corallina, che protegge tutta la costa est ininterrottamente da nord a sud, alla ricerca di stelle marine, ricci di mare e tutto il meraviglioso mondo marino che si svela.
Ogni 24 ore ci sono 2 picchi massimi e 2 picchi minimi e ogni giorno si spostano in avanti di 30 minuti.
Il fenomeno è più accentuato durante gli equinozi di Marzo e di Settembre e durante la luna piena e la luna nuova di ogni mese.
Niente paura, non hai bisogno di calcolare da solo quando ci sarà acqua per il bagno, nel tuo hotel o resort ti sapranno dare gli orari delle maree giorno per giorno.
Potrai così capire quando tuffarti per un bagno o attrezzarti per una splendida passeggiata alla scoperta della natura marina.

Le spiagge dove il fenomeno si evidenzia maggiormente sono sulla costa est, per cui potresti evitare di soggiornare in questo lato di Zanzibar.
Considera però che in questa zona ci sono alcune fra le spiagge più belle dell’isola, che ti consiglio assolutamente di vedere.
Potrai certamente recuperare i bagni in mare durante i numerosi tour.

Maree Zanzibar Beach Boy Tanzania Different Details

Il mio primo giorno sull’isola ho seguito un beach boy troppo simpatico che mi ha portata fino al reef, passando in punti in cui c’erano meno ricci di mare, e mi ha fatto trovare stelle marine stupende.

La camminata è stata lunga, più di un’ora, nell’acqua cristallina e calda, diretti verso la barriera corallina e un lembo di spiaggia bianchissima che si scopre grazie alla marea.

Info importanti

Non avventurarti verso il reef senza le scarpette da scoglio.
In mare ci sono ricci grandissimi, sia bianchi che neri ed è facile finire con un piede sopra queste spine dolorosissime.
Lasciati accompagnare dai beach boys, ragazzi locali che per pochi dollari ti porteranno verso la barriera corallina passando in percorsi con meno ricci e quindi più facili per te.
Tratta sempre sul prezzo e poi seguili, molti parlano anche qualche parola della nostra lingua.

Le Stelle Marine non si potrebbero toccare e ho fatto del mio meglio per evitarlo!!!
Ma Gigio, il mio accompagnatore, le prendeva dal mare e me le metteva in mano, sono arrivata a pensare che fossero morte, messe li apposta!!!
Dopo varie ricerche invece ho scoperto che le stelle marine muoiono se lasciate fuori dal mare per una giornata intera.
Quindi la cosa migliore è non toccarle, ma se poi ti capita mettile subito in acqua!

Quando andare a Zanzibar

Il clima tropicale dell’isola varia di pochi gradi nel corso dell’anno.
Le temperature minime variano da 20 gradi ad agosto e 24 gradi ad aprile, mentre le temperature massime variano dai 29 ai 32 gradi.
Il periodo delle piogge si presenta in forma minore nei mesi di novembre e dicembre, mentre è da evitare il periodo da fine marzo a fine maggio quando le piogge diventano torrenziali e si manifestano con molta frequenza durante il giorno.

Spiagge Zanzibar Matemwe Jambiani Different Details

Da nord a sud le spiagge più belle

La spiaggia è il luogo in cui si svolge la maggior parte della vita degli abitanti dell’isola, i loro villaggi sono sulle spiagge, vivono di pesca e vendendo escursioni ai turisti.
Per questo motivo in molte zone dell’isola non troverai la classica spiaggia con ombrelloni e sdraio.

Scoprirai meravigliose spiagge bianche completamente libere, dove passeggiare e goderti il mare facendo numerose attività sportive.
E ogni sera, al calar del sole, tutti gli abitanti dei villaggi si ritrovano in spiaggia a giocare a calcio nella bellissima luce del tramonto.
Ecco le spiagge in cui ti consiglio di goderti il mare!

Le spiagge a nord: Kendwa e Nungwi

La zona più a nord dell’isola è la meno soggetta al fenomeno delle maree, quindi è diventata la più turistica, con abusi edilizi e resort costruiti in mezzo ai villaggi locali.
L’acqua è cristallina, non ci sono alghe e avrai la possibilità di fare il bagno in acqua moderatamente alta tutto il giorno.

Nungwi Kendwa Spiagge Zanzibar Roberta Arcangeli
Essendo così turistica è piena di negozietti di artigianato locale, bar e ristoranti, resort di lusso e guesthouse dove soggiornare e di tanti, davvero tanti beach boys che vogliono venderti qualsiasi cosa, alcuni anche abbastanza insistenti.

Passeggiando per la spiaggia avrai modo di vedere bellissimi resort e villaggi di pescatori, potrai mangiare in deliziosi ristoranti sopra all’acqua e scoprire angolini più riservati perfetti per le tue foto.
Per un aperitivo al tramonto ti consiglio il Beach Baby Lodge, con una bella terrazza davanti al mare.

Kilimajuu Beach

Situata nella parte nord est dell’isola, questa spiaggia è ancora molto selvaggia.
Ci sono pochi resort, nessun ristorante fino alla vicina spiaggia di Pwani Mchangani dove invece c’è più vita anche notturna.
Le poche strutture e il villaggio di pescatori rendono Kilimajuu una delle spiagge più tranquille dell’isola.

La spiaggia di Jambiani

Bianca, lunghissima, pulita, in una parola perfetta.
Jambiani si trova a sud dell’isola dopo il villaggio di Paje ed è una meravigliosa spiaggia tropicale fra natura rigogliosa e mare turchese.

Jambiani Spiagge Zanzibar Tanzania Africa Roberta Arcangeli

Lontana dalle zone del turismo di massa Jambiani è tranquilla, intorno alle strutture turistiche c’è il grande villaggio locale in cui zanzibarini e residenti stranieri creano una colorata comunità internazionale.

Fra tutte le spiagge che ho visto è una delle più belle.
Ti consiglio di trascorrere qui qualche giorno, in totale relax e tranquillità, per scoprire la vera Zanzibar e i suoi abitanti.

Jambiani Spiagge Zanzibar Tanzania Roberta Arcangeli

La spiaggia segreta: Muyuni

Questa spiaggia non la troverai nelle guide di Zanzibar eppure è, in assoluto, la più bella ed incontaminata.
Situata esattamente di fronte all’atollo di Mnemba, uno dei posti da non perdere, la spiaggia di Muyuni è una lingua di sabbia bianca finissima davanti all’Oceano Indiano che qui ha colori magnifici.

Muyuni beach Spiagge Zanzibar Different Details
Per raggiungerla c’è un’unica strada sterrata, piena di buche e salite, non ci sono resort ma solo un piccolo bar sulla spiaggia senza corrente elettrica.
Ogni tanto attraccano le barche di rientro dal tour a Mnemba ma, per la maggior parte del tempo, la troverai deserta e incontaminata.
E con la bassa marea emerge una lingua di spiaggia bianca davvero spettacolare.

Muyuni beach Spiagge Zanzibar Tanzania Roberta Arcangeli

E’ un paradiso da pace dei sensi, in cui godersi il silenzio e il suono del mare in totale relax.
Porta con te acqua e frutta e goditi la meraviglia di questo angolo magico, fuori da qualsiasi rotta turistica.

Consigli utili

  • Attenzione al sole!
    Siamo all’equatore e ci vuole un attimo a scottarsi e spelarsi, rischiando di rovinarsi la vacanza.
    Usa la protezione alta (noi sempre con la crema 50 e ci siamo comunque scottati) il cappello e resta all’ombra nelle ore più calde.
  • Vietato il topless!!
    Ricordati che è un paese di religione musulmana e che questo tipo di infrazione è severamente punita in qualsiasi spiaggia, anche la più deserta e isolata.
    Evita di girare in costume nei villaggi locali, per loro è una grande offesa e mancanza di rispetto.
  • Tratta per qualsiasi acquisto!!!
    Che si tratti di un pareo, una collana o un tour, ricordati sempre di trattare.
    Pazienza e tenacia perché sparano sempre molto alto, quindi con gentilezza e con il sorriso, ricordati di trattare prima di tutto.
  • Pazienza!!!!
    Purtroppo la popolazione di Zanzibar è ancora per la maggior parte povera.
    Quindi ci vedono come dollari che camminano!!!
    In qualsiasi spiaggia troverai tanti beach boys che voglio vendere i tour dell’isola.
    Evita di trattarli male, questo è un popolo gentile, e se non vuoi comprare nulla, basta che gli dici la frase più utile: sorry, is my last day, I finish all the money 😉

Goditi l’isola, rispetta questo bellissimo popolo e soprattutto Hakuna Matata 😉

 

 

(Visited 131 times, 3 visits today)

2 Comments

  1. Cristina 8 Gennaio 2019 at 15 h 08 min

    Che meraviglia! Un racconto evocativo e foto stupende che per un momento mi hanno portato in questo luogo stupendo… In attesa del prossimo viaggio

    Reply
  2. Pingback: Sunshine Blogger Award - Different Details | Blog di Viaggi

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *